fbpx

Changeset

Londra, la scommessa giusta è il mercato immobiliare di classe

Senza dubbio una delle notizie che continua a tenere banco quando si guarda al Regno Unito in generale e al mercato immobiliare di Londra in particolare è la Brexit. Una costante continua in questo periodo, soprattutto se lo si guarda dalla parte degli stranieri (rispetto all’Inghilterra) che hanno intenzione di investire in un appartamento.

Ma soffermiamoci su quelle che sono le reali condizioni del mercato immobiliare di Londra: secondo quanto riporta Zoopla (il principale motore di ricerca immobiliare britannico), acquistare un appartamento in questo momento potrebbe diventare conveniente: il prezzo medio di un immobile si attesta a 13,1 volte il reddito medio, il livello più basso degli ultimi quattro anni. In estrema sintesi, significa che fino a luglio i prezzi sono rimasti stabili e molto probabilmente potrebbero rimanere tali fino a fine anno.

Ma entriamo ancora un po’ di più nel dettaglio. Stando alla ricerca Zoopla, a Londra il mercato immobiliare starebbe rallentando, dopo aver vissuto un forte boom. Il motivo di questo rallentamento starebbe nella Brexit. I prezzi, al momento, comunque sono ancora alti: una casa a Londra costa 483.100 sterline, più di qualsiasi altra città del Regno Unito e il rapporto prezzo/utili rimane molto più alto della media di 9,9 volte il reddito in città.

Stando ai dati pubblicati dall’Office for National Statistics, il prezzo medio delle case a Londra ha registrato quest’anno un calo del 4,4% dallo scorso maggio.

Solo per fare un confronto, nel resto del Regno Unito, la deflazione immobiliare è calata dall’1,5% di aprile all’1,2% a maggio; in altre parole, i prezzi sono aumentati, in particolar modo nel Nord Ovest e nelle Midlands Occidentali in cui si è registrata una dilatazione rispettivamente del +3.4% e +2.7%. Fermandoci a Londra, a dire dell’ONS (Office for National Statistics), il fenomeno è solo l’ultimo capitolo di un trend di contrazione più generalizzato che ha visto nel 2016 il suo picco più significativo (-8%).

Sicuramente tra i motivi di queste differenze regionali ci sono le diffidenze nei confronti di investimenti così importanti in un periodo di incertezza come quello della Brexit.

Stando a quanto riferisce la società di consulenza Savills, se si vuole puntare al settore immobiliare a Londra, bisogna puntare al segmento “di classe”, le cui stime non hanno risentito per niente della Brexit e dei timori che questa scelta si è portata dietro.

Proviamo un po’ a vedere il giro di affari di questo segmento: si parla di un volume totale di case vendute, nel 2018, pari a 4.000 milioni di sterline. Un bel 10% in più rispetto al 2017. Questo dimostra quanto sia diversificato il mercato immobiliare nel centro di Londra. Un mercato che si basa su dinamiche completamente diverse rispetto alle altre aree del Regno Unito.

Il calo dei prezzi che abbiamo visto nel mercato centrale di Londra, insieme al deprezzamento della valuta, fa sì che certe proprietà siano considerate trophy asset e un buon investimento nell’attuale contesto internazionale – spiega Lucian Cook, capo della ricerca sul residenziale di Savills -. Nonostante il contesto di incertezza politica e un regime fiscale più elevato, queste cifre sono la prova evidente che Londra continua a essere un luogo attrattivo per vivere e fare affari per il target alto spendente.

Di Pierpaolo Molinengo

Vuoi comprare casa a Londra? Affidati alla rete Ukey™

Tramite una veloce ricerca sull’area “Partner UKey” puoi trovare il partner più vicino a te. Recandoti nell’agenzia della tua zona sarai subito in grado di reperire le prime informazioni in merito all’acquisto degli immobili a Londra, potrai anche vedere delle brochure o dei filmati con diverse proposte immobiliari.

Nel momento in cui avrai un’idea più o meno chiara di cosa vuoi vedere, si organizzerà un appuntamento sul posto. I nostri agenti ti accompagneranno nelle visite e sarai assistito passo dopo passo in lingua italiana.

In ogni caso quando si decide di effettuare un’operazione di questo genere, è bene affidarsi ad agenzie immobiliari che abbiano esperienza con clienti italiani o stranieri.

E’ imprescindibile avere un consulente che segua il cliente in tutte le fasi della compravendita, e che possa indicare le zone più convenienti, soprattutto in termini di prezzo e valutazione per il futuro.